Menu

Lavasciuga, perché la capienza varia tra il ciclo di lavaggio e quello di asciugatura

6 aprile 2020 - Senza categoria

Le moderne lavasciuga hanno il pregio di occupare il minimo spazio, ma è altrettanto vero che impiegano più tempo a finire il lavoro. Tuttavia, rappresentano la soluzione migliore per chi vive in mini appartamenti o camper, in quanto questo tipo di lavatrice-asciugatrice evita il ricorso alla lavanderia per chi non ha altre possibilità di ospitare in casa modelli separati. Soffermandosi sulla lavasciuga ‘2 in 1’, viene da chiedersi cosa cercare in un buon prodotto. Per quanto compatti, questi apparecchi si possono trovare in commercio con capienze variabili da 5 a 10 chili di biancheria, in media. Alcune lavasciuga, infatti, possono contenere grandi quantità di bucato, mentre altri possono contenere significativamente di meno.

Le lavasciuga che contengono più biancheria sono anche comprensibilmente più ingombranti e occupano anche più spazio. Pertanto, la scelta si gioca sulla valutazione del tipo di modello di cui si necessita per soddisfare il proprio fabbisogno di base. In altri termini, capire quale macchina è abbastanza grande da soddisfare le proprie esigenze soggettive di bucato quotidiano senza intasare i propri spazi. C’è da considerare, però, un dettaglio, che sfugge ai più. In una lavasciuga la capienza non è un valore standard, in quanto i panni bagnati sono molto più pesanti di quando sono asciutti, pertanto la capacità di portata del cestello varia a seconda se il carico è di indumenti bagnati o meno. Va calcolato sempre un carico per l’asciugatura almeno di 1/3 inferiore rispetto al ciclo di lavaggio.

Se poi l’obiettivo è il risparmio energetico non resta che orientarsi sui modelli in classe A e A+, A++ che garantiscono funzioni anti-spreco, con sensibili riduzioni dei consumi, come per molti altri elettrodomestici. Un’altra peculiarità delle lavasciuga, oltre ai programmi sono le opzioni, presenti in larga misura nei modelli più recenti. In particolare, si possono impostare comandi opzionali che prevedono il trattamento di carichi ingombranti, carichi delicati o molto sporchi, compresi gli indumenti per bambini e i pannolini di stoffa. Va per la maggiore anche l’opzione di lavaggio rapido e, per quanto riguarda invece l’asciugatura la funzione ‘anti stiro’ azionata per evitare il formarsi di antipatiche pieghe sugli indumenti. Se avete altre curiosità potrete soddisfarle leggendo le faq sulle lavasciuga.